15
10
2017

LEG PRESS

Fra le macchine a disposizione in palestra, la pressa per le gambe è sicuramente una delle più utili e presenti in ogni centro fitness che si rispetti. Il movimento è molto simile a quello di uno squat assistito, in molti casi è possibile effettuare regolazioni sia dello schienale che della pedana. Molte presse sono fisse con lo schienale ad un angolazione fra i 45° e i quasi 90°.

Anche nell’uso della pressa è comunque consigliato attivare bene la cintura addominale per evitare di sovraccaricare troppo e comprimere troppo le vertebre lombari durante le spinte.

Anche la posizione dei piedi sulla pedana va tenuta in modo da non costringere il ginocchio a sostenere un carico troppo elevato, quindi abbi cura di posizionarli come ti suggerirò qui sotto.

L’ampiezza invece della posizione delle gambe va a concentrare lo sforzo in modo maggiore sulla muscolatura esterna o interna della coscia. A gambe più strette il lavoro sarà maggiormente a carico dei quadricipiti, a gambe più larghe andremo a coinvolgere maggiormente gli adduttori.

Ho personalmente selezionato un video su youtube per permetterti di visualizzare l’esecuzione più corretta (appena saranno pronti i video che ho seguito come personal trainer pubblicherò quelli!)


COME VA ESEGUITO


POSIZIONE DI PARTENZA: in appoggio allo schienale, inspirando e contraendo l’addome opportunamente togli il blocco della pedana.

ESECUZIONE MOVIMENTO: a questo punto  spingi la pedana allungando le gambe fino ad averle quasi totalmente distese. 

SUGGERIMENTI PER UN ESECUZIONE PERFETTA!

  • per mantenere una tensione costante e non sollecitare troppo i legamenti non iperestendere!

  • cerca di concentrare lo sforzo sulla muscolatura che più desideri allenare, la pressa è un’ottimo esercizio per tutti i muscoli delle gambe ma in base alla posizione dei piedi e alla larghezza delle gambe in spinta puoi modificare il focus.

  • fai in modo che le ginocchia durante le spinte si aprano sempre verso l’esterno e mai all’interno, in oltre cerca di non far loro oltrepassare la punta dei piedi (in realtà per le persone molto alte è difficile questo quindi sappi che non è un problema se le ginocchia sono leggermente più avanti, ma tanto quanto sono più avanti tanto avrai il carico distribuito anche sulle ginocchia: tienilo presente!)

  • appoggia bene i piedi sulla pedana, completamente senza sollevare le punte o l’arco plantare interno o esterno (lo so è strano ma a molte persone capita e non è cosa buona e giusta!)

  • per sicurezza puoi “avvolgere” le ginocchia con le mani in modo da sostenerle leggermente ma cerca di non aiutarti spingendo poi con le braccia il carico che dovresti sollevare con le gambe.

Post Correlato:

Autore: Tiziano Lelio

Sportivo per natura, ho sempre praticato e studiato.. è la mia vita, la mia passione!
Personal Trainer Certificato, amo l’attività fisica e desidero creare un mondo di persone attive e soddisfatte in piena salute psico-fisica.
Appassionato di nutrizione ed integrazione da sempre per necessità e amore per la conoscenza.. il mio motto è “allenati ovunque in libertà”!