19
04
2017

CRUNCH

Il crunch è l’esercizio classico per l’allenamento degli addominali, il più visto e nell’immaginario collettivo il vero e proprio simbolo della tartaruga, ma è davvero così?

In effetti non sono un fan del classico crunch che si vede sempre fare nella maggior parte dei video.

Il fatto è che ci sono molti altri esercizi sinceramente più semplici e performanti (plank, armplank, mountain climber) rispetto al crunch che nonostante la sua apparente semplicità prevede un notevole livello di propriocezione della muscolatura addominale e non è poi così semplice soprattutto per chi inizia ad allenarsi senza basi atletiche di un certo livello.

Ora non sto dicendo che non dovresti eseguire i crunch per allenare l’addome, altrimenti non lo avrei inserito nei miei programmi fitness, sto soltanto dicendo che lo considero un esercizio avanzato di livello medio.. quindi adatto a chi ha già un addome allenato e perlomeno una buona capacità di attivazione della muscolatura del core.

Come in molti altri esercizi vedo un sacco di persone in palestra che si affannano in crunch approssimativi che tutto fanno tranne che creare la corretta tensione a livello addominale!

Per questo devi prestare attenzione all’esecuzione che vedrai nel video qua sotto e soprattutto alla spiegazione dettagliata di come eseguire correttamente questo comunque ottimo esercizio per l’addome

Ho personalmente selezionato un video su youtube per permetterti di visualizzare l’esecuzione più corretta (appena saranno pronti i video che ho seguito come personal trainer pubblicherò quelli!)


COME VA ESEGUITO


POSIZIONE DI PARTENZA: distesa a terra sul tappetino (o anche su un’asciugamano se lo esegui in spiaggia) con le gambe leggermente piegate, le mani in appoggio dietro la nuca con i gomiti e le spalle ben schiacciate a terra.

ESECUZIONE MOVIMENTO: contrai l’addome e solleva le spalle dal pavimento quel tanto che la tua contrazione addominale attuale ti permette, cerca di mantenere i gomiti allineati alle spalle ed il mento ben staccato dal petto.

SUGGERIMENTI PER UN ESECUZIONE PERFETTA!

  • devi schiacciare a terra molto bene l’area lombare in modo da annullare la curva naturale ed appiattire la schiena contro il pavimento

  • per ricordarti di tenere il mento staccato dal petto e quindi la testa allineata con la colonna vertebrale prova a volgere il tuo sguardo posteriormente

  • espira con energia quando contrai l’addome questo aiuterà una contrazione maggiore

  • esegui un movimento lento concentrandoti su respirazione e contrazione efficace dell’addome, non è necessario eseguirne 100 fatti male e nemmeno arrivare a toccare le ginocchia

  • per aumentare la tensione puoi allontanare le ginocchia distendendo le gambe maggiormente

Post Correlato:

Autore: Tiziano Lelio

Sportivo per natura, ho sempre praticato e studiato.. è la mia vita, la mia passione!
Personal Trainer Certificato, amo l’attività fisica e desidero creare un mondo di persone attive e soddisfatte in piena salute psico-fisica.
Appassionato di nutrizione ed integrazione da sempre per necessità e amore per la conoscenza.. il mio motto è “allenati ovunque in libertà”!