06
10
2018

FACEPULL

Il facepull è un esercizio fantastico per rinforzare la parte posteriore e superiore della schiena e delle spalle conferendo maggior forza anche al collo e quindi risolvendo spesso problemi cervicali. Ovviamente non dovrai eseguire questo esercizio se attualmente hai cervicalgie, ernie o altri problemi cervicali ma potrebbe entrare nell’allenamento adatto a prevenire questo tipo di problemi o per rinforzare e rieducare le articolazioni dopo traumi che causano problemi cervicali.  ...

09
10
2017

SPINAL WAVE

Lo Spinal Wave è un esercizio di mobilità che coinvolge tutte le catene motorie del tuo corpo in una sequenza precisa di movimenti e posizioni di breve isometria (in posizione statica). Questo esercizio è tipico dello yoga e pertanto può rientrare nelle sessioni di “ginnastica dolce” ma in realtà quando eseguito in serie è davvero efficace. Durante le posizioni isometriche (statiche come dicevamo..) dovrai cercare di allungare ed attivare al meglio i muscoli deputati ad eseguire la p...

09
05
2017

TRX PLANKS

Il classico plank, ma anche l’armplank o l’armplank rotation, effettuati con le gambe supportate dai trx diventano ancora più efficaci e performanti grazie all’instabilità data da queste cinghie sospese. La cosa che preferisco del trx è la sua leggerezza e compattabilità: puoi infilarlo in uno zaino ed allenarti realmente ovunque! Leggi qui per scoprire l’efficacia di questo fantastico attrezzo portabile.

19
04
2017

BEAR CRAWLING

Una variante interessante del semplice crawling, in questo caso eseguire la tipica “camminata” dell’orso aumenta la tensione a carico di spalle e braccia rendendo questo esercizio ideale per rinforzare il busto superiore senza stressarti con i piegamenti! Anche in questo caso la perplessità iniziale lascia lo spazio alla concentrazione ed al sudore: poche decine di metri in questa posizione diventano un esercizio intenso e performante.

19
04
2017

CRAWLING

Ti sembrerà strano ma “gattonare” è la nuova frontiera dell’allenamento! Qualsiasi cliente al quale abbia proposto questo esercizio si è messo a ridere.. poi.. eseguendolo con la dovuta tecnica ha smesso magicamente di ridere ed ha cominciato a sudare 😉